10 feb 2015

Le persone

1 Comment Senza categoria

le persone

Titolo ambizioso per questo post. Lo so. A che punto della vita possiamo definirci in grado di parlare delle persone? Soprattutto come possiamo farlo senza risultare boriosi o superficiali? C’è un prima e un dopo, un momento preciso e definito dell’esistenza in cui poter affermare con forza che ora sì, è arrivato il momento di dire la mia e poco importa se e quanti saranno d’accordo? Se sì, beh io lo faccio adesso.

Continua …

Be Sociable, Share!
09 gen 2015

Angoli di mondo

1 Comment Ufo, sto pensando che ...
Tags: , , ,

IMG_20141208_092458_1

E’ un’immagine che da un po’ di tempo mi perseguita. Era la prima o la seconda liceo e lei, la professora di italiano e latino, era una specie d’istituzione dentro le aule del Cavour. Quando arrivava l’ora della Divina Commedia i nove decimi della classe staccava la spina del cervello, me compresa. Lei, tenace, se ne fotteva. Riempiva la lavagna di schemi, scritte e citazioni … un tripudio di gesso bianco su almeno due metri e mezzo di nero. Perchè lei, l’implacabile che mi piazzò 4 alla prima versione di latino del triennio, la Divina Commedia non la leggeva, la spiegava, la sviscerava, la ribaltava da cima a fondo. E io che quelle lezioni le ho sempre snobbate, ora non so che darei per tornare indietro. Indietro per capire, perchè lì, in quei 60 minuti, non si raccontava solo il viaggio di Dante, ma un modo per osservare e comprendere il mondo.
Che oggi, all’indomani di Parigi, forse è proprio quello che ci manca.

Continua …

Be Sociable, Share!
21 nov 2014

Impazzire

1 Comment Ufo, sto pensando che ...

10812_10205549877893259_5601390848120923151_n

La prima volta che ci siamo parlati mi hai riconosciuto tu. Alle tue nuove socie mi hai presentato come la ragazza che ha aperto una libreria per bambini a Ciriè. L’ultima volta che ci siamo parlati ti ho detto di smetterla, smetterla di raccontare per filo e per segno quanto fossero buone le vostre torte e di farmi venire attacchi glicemici alle 10 del mattino. Hai sorriso. In mezzo, Beppe, ci sono decine e decine di tue newsletter che conservo nella mia casella di posta e a cui segretamente mi sono ispirata per mandare le mie dalla libreria. Difficile reggere il confronto. Sarà stato per le quantità variabili di barbera, ma tu sei sempre stato il top.

Continua …

Be Sociable, Share!
09 ott 2014

Attesa

7 Commenti Ufo, sto pensando che ...
Tags: , , ,

anthurium

Una settimana. Una settimana, mamma, e uno schermo bianco del computer affamato di parole che sento bloccate in gola, povere, superficiali e inadeguate.
Una settimana e avere l’impressione di essere sempre ferma al punto di partenza.
Sono ferma, mamma, il mondo mi sta correndo intorno veloce, ma io mi sento immobile.
Penso che una parte di me, la parte più profonda di me siamo rimasta lì, in quel reparto di rianimazione che ti ha accompagnato dalla vita alla morte, in un viaggio lungo tre giorni infiniti.
Ed è lì che tornerò stasera.

Continua …

Be Sociable, Share!